Ortodonzia infantile: 5 domande e risposte frequenti

Il settore dell’odontoiatria che si occupa della cura dei denti dei bambini si chiama “pedodonzia”. Questa porta in sé un obiettivo fondamentale: mantenere una corretta igiene orale e consigliare abitudini alimentari salutari per salvaguardare la salute dentale dei più piccoli.

Come dimostrano i dati pubblicati dal Centro di Collaborazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ben il 21,6% dei bimbi dai 4 anni di età soffre di problemi legati alle carie. Una percentuale che, in Italia, sale fino a toccare il 43,1% al di sotto dei 12 anni d’età, quindi prima di passare alle domande più frequenti, partiamo dal primo grande consiglio che il nostro Centro di Odontoiatria e Protesi Dentale trova di primaria importanza: combattere la placca fin da subito.

Combattere la placca nei denti dei bambini

La placca costituita da batteri e residui organici di origine alimentare si forma costantemente all’interno della bocca, intaccando lo smalto dei denti. In primis è necessario che i bambini imparino ad applicare fin da subito una corretta igiene orale: la salute della bocca dei bambini è fondamentale per garantire loro un sorriso bello e sano anche da grandi.

A quale età portare il bambino dal dentista?

Una primissima visita pedodonzistica è consigliabile già a partire dai 6 mesi di età, periodo in cui iniziano a spuntare i denti da latte, così da poter avere tutte le informazioni per la cura dell’igiene orale del bambino. In un secondo momento, tra il secondo e il terzo anno di età sarà necessario fissare una prima visita di controllo per i bambini dal dentista. Questa è l’età in cui i bambini iniziano e completano la dentatura da latte, permettendo quindi al dentista esperto di notare in anticipo eventuali problematiche.

Cos’è l’ortodonzia intercettiva?

L’ortodonzia intercettiva cerca di prevenire problematiche dentali nei bambini, studiando il progressivo sviluppo dei denti. Grazie ad essa è possibile individuare fin da subito l’inizio di eventuali problematiche dentali come mal occlusioni e carie, oltre a cercare di interrompere alcune cattive abitudini del bambino che potrebbero danneggiare i denti.

A che età bisogna cominciare a lavarsi i denti?

Una buona igiene dentale comprende tutta la bocca, è importante quindi insegnare ai bambini a prendersi cura del proprio cavo orale sicuramente dopo ogni pasto, fin da quando spunta il primo dentino. È consigliabile iniziare a lavarlo sia alla mattina che alla sera con uno spazzolino specifico per bambini di età inferiore ai 2 anni, dalla testina molto piccola quindi, con setole morbide e dalla punta arrotondata.

I denti da latte vanno curati in qualche modo?

I denti da latte dei bambini sono molto importanti per la masticazione e per uno sviluppo corretto delle ossa mascellari e della dentizione definitiva: se la carie procede, può arrivare a interessare la polpa, l’osso alveolare e danneggiare la base del dente permanente.

Inoltre, se un dente da latte cariato dovesse essere estratto anzitempo, il posto del dente permanente potrebbe non essere più garantito, con il rischio che venga compromesso l’allineamento dei denti definitivi.

Come prevenire la carie nei bambini?

Come abbiamo detto nel primo consiglio, è molto importante che i bimbi vengano gradualmente educati a lavarsi i denti ogni volta che assumono cibi o bevande zuccherate. Fai attenzione, la capacità degli alimenti di provocare carie è dovuta sia dalla quantità di zucchero contenuto negli alimenti, sia dalla loro consistenza: più un cibo è appiccicoso, più rimarrà sui denti e favorirà la formazione di placca batterica e la sua adesione al dente.

Nel nostro Centro di Odontoiatria e Protesi Dentale riserviamo particolare attenzione ai pazienti in età pediatrica, grazie alla professionalità della Dott.ssa Elena Pagliaro.

Desideri maggiori informazioni o prenotare una prima visita di controllo gratuita? Chiamaci allo 041 93 13 13.

2022-04-26T12:59:18+00:00gennaio 16th, 2022|