Protesi dentali fisse o mobili? Il nostro consiglio

Quali sono le differenze tra le protesi dentali fisse e quelle mobili? La risposta non è semplice come potrebbe sembrare.

Quando si parla di protesi dentali, la prima cosa da specificare è che si rivelano a tutti gli effetti una soluzione necessaria nel caso in cui il paziente abbia perso uno o più denti. I motivi sono molteplici: per vecchiaia, a causa di patologie gravi come la parodontite o in caso di gravi traumi facciali.

La perdita dei denti, oltre a rappresentare un problema estetico, comporta anche notevoli contraccolpi a livello emotivo, psicologico e sociale, che possono includere stati d’ansia e forte imbarazzo… Oltre al forte disagio emotivo, non vanno dimenticate le criticità funzionali come difficoltà nella fonazione e nella masticazione. In questi casi non esitare a consultare il nostro Centro Odontoiatrico e di Protesi Dentale: potremo proporti subito la migliore soluzione tra protesi fisse e protesi mobili.

Protesi dentale fissa

La protesi dentale fissa viene applicata in via definitiva dall’odontoiatra. In pratica significa che la protesi non potrà più essere rimossa in autonomia dal paziente, se non tramite un intervento chirurgico. Le protesi dentarie fisse hanno la caratteristica principale di sostituire i denti naturali perduti in modo stabile e definitivo, e può essere costituita da corone o da ponti.

Generalmente, si distinguono in due diverse categorie:

• Protesi dentale fissa su impianto: piccole viti in titanio vanno a sostituire la radice dell’elemento dentale naturale mancante. Gli impianti inseriti nell’osso rappresentano la base di ancoraggio per la protesi fissa.

• Protesi dentale fissa su denti naturali: gli elementi dentali artificiali vengono appoggiati su quelli naturali ancora esistenti nella bocca del paziente.

Protesi dentale mobile

Comunemente definita “dentiera”, nella maggior parte dei casi viene utilizzata per intervenire sulla mancanza di un’intera arcata dentale. La protesi dentaria mobile può essere rimossa in autonomia dal paziente senza il supporto del dentista, essenzialmente per agevolare le normali operazioni di igiene orale.

Esistono due diversi tipi di protesi dentaria mobile:

• Protesi dentale mobile parziale: interessa uno o più denti naturali mancanti, viene ancorata agli elementi dentali naturali ancora presenti nella bocca del paziente tramite una struttura metallica definita “scheletrato”, che ha l’obiettivo di consentire una migliore funzionalità.

• Protesi dentale mobile totale: è la soluzione più usata quando la mancanza dei denti naturali è totale. I denti artificiali sono realizzati in resina e la protesi dentale totale aderisce quindi alle gengive tramite un meccanismo “a ventosa”.

Il miglior tipo di protesi dentale

Per scoprire se necessiti di una protesi dentale fissa o mobile, il nostro consiglio è quello di prendere un appuntamento presso il nostro Centro Odontoiatrico di Venezia – Mestre – Marghera, così da accertare lo stato dei tuoi denti o gengive e prendere la decisione migliore per te.

2022-04-22T15:37:57+00:00dicembre 20th, 2021|